Dislessia evolutiva, disortografia, disgrafia, discalculia, deficit d’attenzione e iperattività rientrano nei DSA: Disturbi Specifici dell’Apprendimento. Il rilevarne la presenza permette di fornire strumenti e strategie per poter apprendere attraverso “strade alternative a quella deficitaria”.
L’obiettivo del Servizio è, quindi, “gestire” nel modo migliore la situazione di difficoltà, evitando che si sviluppino altre forme di disagio.

Il Servizio adotta una procedura diagnostica che permette un’analisi delle funzioni intellettive e diverse valutazioni: livello delle abilità di base, lettura, comprensione, calcolo, risoluzione dei problemi matematici e scrittura; funzioni di memoria e attenzione; aspetti di personalità e di motivazione.
La procedura diagnostica segue le linee guida della Consensus Conference e dell’AIRIPA, l’Associazione Italiana per la Ricerca e l’Intervento nella Psicopatologia dell’Apprendimento.

Il trattamento è basato su interventi tesi a potenziare aree dell’apprendimento scolastico in difficoltà o nelle quali sono stati identificati dei disturbi specifici. Parallelamente, si supportano il senso di auto-efficacia e la motivazione all’apprendimento.
L’intervento riabilitativo è progettato in base al profilo funzionale del caso e viene svolto utilizzando strumenti specifici, di efficacia comprovata da numerose ricerche svolte da diversi enti, come l’Università di Padova e l’Associazione AIRIPA.
L’efficacia dell’intervento specifico viene inoltre valutata regolarmente, a livello sia qualitativo che quantitativo. Per tale motivo, la durata dell’intervento viene definita in base alle caratteristiche del singolo caso ed è continuamente adattabile all’evoluzione del suo profilo.

Per la diagnosi e il trattamento, il Servizio si avvale della figura qualificata di uno psicologo specializzato sui Disturbi dell’Apprendimento. Gli interventi vengono svolti in incontri individuali.

Aree di intervento

  • potenziamento dei prerequisiti dell’apprendimento scolastico
  • riabilitazione del processo di lettura strumentale
  • riabilitazione delle componenti ortografiche della scrittura
  • riabilitazione delle componenti prassiche della scrittura
  • terapia cognitivo comportamentale
  • potenziamento dell’apprendimento del calcolo matematico
  • potenziamento del problem solving matematico e geometrico
  • potenziamento della comprensione del testo e del metodo di studio
  • training sull’utilizzo di software compensativi, come software di sintesi vocale o di videoscrittura